edilizia scolastica

Polo scolastico Nelson Mandela

Montecosaro (MC)

È intitolato a Nelson Mandela il nuovo polo scolastico di Montecosaro, un complesso realizzato con tutti i più innovativi e aggiornati criteri di efficienza, stabilità ed antisismicità e con precise strategie mirate alla conservazione delle risorse, alla produzione di energia rinnovabile ed alla valorizzazione del contesto ambientale.

Principali linee guida della progettazione:
• Familiarità e domesticità degli spazi architettonici;
• Presenza di attività sia didattiche che ludiche;
• Contatto intervisivo con l’esterno;
• Presenza di colori e design negli arredi;
• Facilità di orientamento;
• Ampi spazi comuni interni ed esterni;
• Illuminazione e ventilazione naturale;
• Sicurezza ed igiene.

Obiettivi ed orientamenti progettuali:
• Sostenibilità economica, sociale, culturale;
• Risparmio energetico;
• Compatibilità ambientale e integrazione nel territorio;
• Umanizzazione e dimensione psico-sensoriale dello spazio per un dialogo tra operatori scolastici e studenti;
• Flessibilità per possibili modifiche degli spazi in risposta ad eventuali cambiamenti dei programmi scolastici;
• Riconoscibilità architettonica attraverso scelte compositive e materiali che tendono a svincolare l’involucro dai requisiti organizzativi e strutturali.

Committente: Comune di Montecosaro
Progetto architettonico: Arch. Marcello Santini, Civitanova Marche (MC)
Direzione Lavori: Ing. Sergio Berti – Teknos srl, Perugia
Impresa esecutrice: Pipponzi srl, Civitanova Marche (MC)
Applicatore sistemi a secco Saint-Gobain Italia: Re/Decor srl, Tolentino (MC)

Soluzioni Saint-Gobain Italia realizzate da "Re/Decor srl"
Richiesta progettualeTamponamenti perimetrali leggeri, antisismici e con proprietà di resistenza al fuoco ed elevato isolamento termo-acustico.
Soluzione Saint-Gobain ItaliaParete stratificata a secco ad alte prestazioni costituita, a partire dall’esterno, dai seguenti elementi: una lastra Gyproc Aquaroc in cemento alleggerito, struttura metallica da 150 mm con lana di vetro, due lastre Gyproc Wallboard 13, 50 mm di intercapedine, una seconda struttura metallica da 75 mm con lana di vetro, due lastre antincendio Gyproc Fireline 13.
Richiesta progettualePareti divisorie separative di ambiente leggere ed antisismiche, in grado di assicurare flessibilità, prestazioni acustiche e protezione dal fuoco.
Soluzione Saint-Gobain ItaliaParete a secco Gyproc SA 150/100 F dello spessore totale di 150 mm costituita da struttura metallica da 100 mm, lana di vetro e due lastre Gyproc Fireline 13 per lato.

Caratteristiche tecnico-prestazionali della parete: 
  • Indice potere fonoisolante – Rw = 44 dB – Risultato ottenuto da valutazione analitica
  • Resistenza al fuoco – EI 120 - Rapporto di prova LAPI n° 53/C/11-101FR del 11/05/2011
Settembre 2020
recupero del patrimonio edilizio

Mercato Coperto

Ravenna

Il Mercato Coperto di Ravenna è stato magnificamente riqualificato per ospitare isole gastronomiche tematiche.

Applicatore
Brains S.r.l.
Forlì
tecnica e innovazione

La Casina

Marina di Massa (MS)

“La Casina” è un locale storico di Marina di Massa attualmente gestito dalla terza generazione della stessa famiglia che lo inaugurò più di trent’anni fa, prima come circolo e poi come ristorante.

Applicatore
Isoldesign S.r.l.
Monza (MB)
tecnica e innovazione

Borgo San Francesco

Matera

All’interno dell’articolato programma integrato “Housing Città dei Sassi” nasce il complesso rivolto alla terza età denominato “Borgo San Francesco”.

Applicatore
Tagliente Costruzioni S.r.l.
Matera
Copyright © by Saint-Gobain Italia S.P.A. P.IVA 08312170155 - informazioni societarie - informazioni legali e privacy
Gyproclive è un periodico registrato presso il Tribunale di Milano al N. 194 in data 03-04-1995