architettura contemporanea

Aeroporto di Torino Caselle “Sandro Pertini” – Nuova Area Arrivi

Torino

Dopo l’apertura nel dicembre del 2016 della zona commerciale nell’atrio partenze, l’aeroporto di Torino-Caselle continua la propria fase di rinnovamento con l’inaugurazione della nuova “Area Arrivi”: 4.500 metri quadrati dedicati a servizi e spazi commerciali con un progetto che si ispira a linee e forme aeronautiche.

Grazie all’intervento di riqualificazione, i cui lavori sono durati circa 6 mesi con un investimento totale di 3,5 milioni di euro, l’aeroporto di Caselle può accogliere i viaggiatori con una luce tutta nuova e con spazi più piacevoli e funzionali.
“Quello che la persona vede nel momento in cui guarda fuori dalle porte con le proprie valigie” – ha dichiarato durante l’inaugurazione Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Sagat S.p.A., la società che gestisce l’aeroporto – “è un biglietto da visita importantissimo sulla destinazione che sta per visitare. Abbiamo fatto questa riqualificazione perché vogliamo presentare Torino in un modo nuovo e più bello ai viaggiatori”.
Intorno all’ampia piazza centrale – attrezzata con sedute di design e corredata da installazioni digitali che proiettano contenuti video a carattere informativo e di intrattenimento – si aprono una serie di servizi ed esercizi commerciali che migliorano l’offerta fornita ai viaggiatori in arrivo, potenziando anche l’impatto creativo e tecnologico dell’ambiente aeroportuale.
“Tutto il progetto mira a migliorare la qualità percepita delle aree” – si legge nella relazione dell’architetto Dario Sasso di Studio Doppio, progettista e direttore lavori – aumentando l’altezza utile, l’illuminazione naturale ed artificiale e ordinando tutte le funzioni commerciali dentro ad un contenitore architettonico dalle linee morbide e dal disegno contemporaneo. Dal punto di vista progettuale, le “nicchie” che si affacciano sulle aree comuni sono sicuramente uno degli elementi maggiormente connotanti. Queste, adibite ad accogliere alternativamente attività commerciali e di sosta, sono caratterizzate dallo stesso repertorio di forme di natura aeronautica dell’involucro, linee curve, morbide e raccordi smussati.”

Committente: Sagat S.p.A., Torino
Progetto e Direzione Lavori: Arch. Dario Sasso – Studio Doppio di Dario Sasso e Pietro Abbruzzese, Torino
Impresa esecutrice: ATI – Costruzioni Generali Gilardi S.p.A., Milano – Optech S.r.l., Torino – Pussetto e Pollano S.r.l., Rivoli (TO)
Applicatore sistemi a secco Saint-Gobain Italia: Del Regno S.r.l., Orbassano (TO)

Soluzioni Saint-Gobain Italia realizzate da "Del Regno S.r.l."
Richiesta progettualePareti interne a secco in tutti i nuovi spazi dell’Area Arrivi e nelle “nicchie” dedicate ai servizi e agli esercizi commerciali.
Soluzione Saint-Gobain ItaliaSistemi a secco Saint-Gobain Italia ad alta resistenza meccanica ed estrema flessibilità di utilizzo, grazie alla semplicità della tecnica costruttiva e alla plasmabilità dei materiali impiegati.
Per ottenere le particolari linee curve e morbide delle “nicchie” che si affacciano sulla grande hall e che richiamano le forme aeronautiche, le pareti sono costituite da strutture metalliche Gyproc Gyprofile e da lastre Gyproc Wallboard 13, sostituite da lastre Gyproc Flex 6 per realizzare i raccordi smussati.
Per la compartimentazione dell’area dogana, sopra un basamento di blocchi REI, si è invece optato per pareti costituite da strutture metalliche Gyproc Gyprofile e da due lastre Gyproc Habito™ Forte, per garantire maggiore solidità e resistenza agli urti.
Richiesta progettualeControparete a secco e velette esterne da applicare sui tamponamenti perimetrali esistenti per migliorarne le prestazioni termo-acustiche.
Soluzione Saint-Gobain ItaliaControparete esterna e velette con lastre Gyproc Aquaroc - finite con il rasante Gyproc Aquaroc Skim - ancorate con strutture metalliche e pannelli isolanti alle pareti perimetrali esistenti.
Le Gyproc Aquaroc sono lastre in cemento alleggerito con polistirene espanso ideali per applicazioni in esterno, perché resistenti all’umidità e agli agenti atmosferici.
Nella parte interna del volume occupato dalle porte girevoli d’ingresso, le velette sono realizzate con doppia lastra Gyproc Hydro e, nelle parti curve, da due lastre Gyproc Flex 6, le più sottili nella produzione Saint-Gobain Italia.
Focus applicatore
Del Regno S.r.l. Orbassano (TO)
Titolare: Franco Del Regno
Area di specializzazione: Pareti a secco, controsoffitti e pavimenti sopraelevati.
Partner Saint-Gobain Italia: dal 2005
Novembre 2020
residenziale

Casa NZEB

Monopoli (BA)

Il progetto della casa NZEB a Monopoli nasce proprio dal desiderio dei proprietari nonché progettisti della villa – marito e moglie – di creare un luogo denso di significati, di luce, di superfici e volumi puri.

Applicatore
Costruzione Eurocarpen S.r.l.
Monopoli (BA)
recupero del patrimonio edilizio

Palazzo Le Palme

Arco (TN)

Il fabbricato denominato “Palazzo Le Palme”, risalente alla fine dell’Ottocento e situato nel centro storico di Arco, è stato oggetto di un primo intervento di restauro e di riqualificazione.

Applicatore
Morandi Pitture S.a.s.
Arco (TN)
tecnica e innovazione

RSA “Rosa dei Venti”

Rosolina (RO)

“Rosa dei Venti” è il nome di una nuova struttura residenziale destinata ad accogliere persone anziane totalmente o parzialmente non autosufficienti, garantendo interventi di natura socio-assistenziale volti a migliorarne i livelli di autonomia e promuoverne il benessere.

Applicatore
Consorzio Cori
Bolzano
Copyright © by Saint-Gobain Italia S.P.A. P.IVA 08312170155 - informazioni societarie - informazioni legali e privacy
Gyproclive è un periodico registrato presso il Tribunale di Milano al N. 194 in data 03-04-1995